Studenti ostunesi “pellegrini” ad Auschwitz

Studenti ostunesi “pellegrini” ad Auschwitz
3 Marzo 2023 Nicola Moro

Una delegazione della scuola media di Ostuni “Barnaba-Bosco”, come abbiamo avuto modo di informarvi nei giorni scorsi, è a Cracovia nell’ambito del progetto nazionale “Il treno della memoria”. Circa 6000 studenti italiani di scuola superiore e di scuola media sono coinvolti in questo anno scolastico nel progetto. Sette le scuole medie d’Italia, tra queste la “Barnaba-Bosco con 15 alunni e 2 docenti (le professoresse Cavallo Filomena e Iaia Rosa).

 

Oggi la delegazione ostunese è in visita al campo di Auschwitz  e sicuramente sta facendo un’esperienza molto forte dal punto di vista emotivo, che resterà scolpita per sempre nella mente. Nei luoghi del martirio si può restare solo in silenzio, nel rispetto estremo di chi è stato ucciso. I ragazzi e le docenti in viaggio a Cracovia, oggi più che mai, stanno sperimentando la verità dei fatti nel percorrere i luoghi testimoni dell’olocausto. A tal proposito ci vengono in mente le parole utilizzate dal nostro Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il 10 febbraio scorso: “Nessuno deve avere paura della verità. La verità rende liberi. Le dittature – tutte le dittature – falsano la storia, manipolando la memoria, nel tentativo di imporre la verità di Stato. La nostra Repubblica trova nella verità e nella libertà i suoi fondamenti e non ha avuto timore di scavare anche nella storia italiana per riconoscere omissioni, errori o colpe. Ribadendo la condanna per inammissibili tentativi di negazionismo e di giustificazionismo, segnalo che il rischio più grave di fronte alle tragedie dell’umanità non è il confronto di idee, anche tra quelle estreme, ma l’indifferenza che genera rimozione e oblio…”.

 

 

Ghetto ebraico.

 

 

Questo viaggio in Polonia non lascerà indifferenti i ragazzi e non lascerà indifferenti anche noi che ascolteremo il loro racconto al rientro. Oggi pubblichiamo le prime pagine del diario di bordo che la scuola “Barnaba-Bosco” ha realizzato in questi giorni di viaggio.

 

 

 

 

 

 

 

1 Commento

  1. Nella Montanaro 1 anno fa

    Che bella esperienza formativa , sotto tutti i punti di vista, stanno vivendo questi alunni con le loro professoresse !

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*