I giovani della GMG hanno incontrato il Vescovo Giovanni

I giovani della GMG hanno incontrato il Vescovo Giovanni
22 Agosto 2023 Nicola Moro

“É possibile oggi cantare come Maria?”

 

Nel cortile della Cattedrale si è vissuto ieri sera (21 agosto 2023) un incontro all’insegna della semplicità e della comunione. I cinquantacinque giovani della nostra diocesi che, insieme ai loro catechisti del cammino neocatecumenale, hanno vissuto la GMG di Lisbona sono stati accolti dal Vescovo e hanno raccontato la loro esperienza.

“Le piccole sofferenze e difficoltà del viaggio – ha detto una giovane di Brindisi – sono state superate grazie alla forza dello Spirito Santo che ci ha permesso di vivere un incontro straordinario con il Santo Padre. Questo pellegrinaggio ha rafforzato il mio percorso di fede”.

“Sono partito con un po’ di agitazione – la testimonianza di un giovane di Ostuni – ma lo stare insieme, l’ascolto della Parola e le catechesi durante il pellegrinaggio mi hanno aiutato a comprendere la mia storia e hanno illuminato la mia vita”.

Dopo il racconto dei pellegrini, ha preso la parola l’Arcivescovo che ha letto il Magnificat, canto di lode di Maria che nel racconto evangelico segue proprio quello scelto dal Papa per la Giornata Mondiale della Gioventù appena vissuta: “Maria si alzò e andò in fretta”.

Il vescovo Giovanni ha sottolineato come Maria loda Dio e canta in risposta all’incontro gioioso con la cugina  Elisabetta. Non è una “canzonetta, un tormentone dell’estate”, ma Maria canta leggendo la sua storia e la storia del suo popolo, pur non essendo sociologa, filosofa, riconosce come Dio ha operato prodigi nella sua vita e nella vita del popolo di Israele. Ha visto come i potenti di questo tempo hanno un percorso effimero e la misericordia del Signore si riversa su chi lo serve e lo segue.

E continuando il Vescovo Giovanni ha spronato i presenti: “Possiamo noi oggi cantare come Maria?”

Infine, un incoraggiamento: tutti come Maria possiamo avere in grembo Gesù Cristo e mostrare al mondo, anche in questo tempo grigio, i frutti del suo amore.

Edificati dalla parola dell’Arcivescovo e con la sua benedizione i giovani hanno cantato e vissuto un agape fraterna.

Il loro video racconto si concludeva con l’invito “ci vediamo Roma 2025”.

Sul numero che sarà in distribuzione i primi di settembre troverai altre testimonianze e foto dei pellegrini ostunesi.

 

1 Commento

  1. Nella Montanaro 11 mesi fa

    Un grande grazie a questi giovani che hanno saputo e voluto ascoltare il “Si di Maria” !

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*