Ostuni accoglie il Vescovo Giovanni

Ostuni accoglie il Vescovo Giovanni
10 Marzo 2023 Nicola Moro

Domenica 12 marzo, alle 18, la comunità ecclesiale accoglierà per la prima volta nella Concattedrale il nuovo Arcivescovo. Di seguito pubblichiamo un articolo che parla dei vari pastori che hanno guidato la nostra Chiesa locale durante gli anni di vita del mensile Lo Scudo.

 

 

Gli arcivescovi nei 102 anni de Lo Scudo

 

di Ilaria SANTAMARINA

 

Il percorso storico degli arcivescovi in carica per la diocesi di Brindisi e Ostuni è stato lungo. Lo Scudo, nato nel 1921, si è occupato di riportare le notizie di ognuno di loro, iniziando precisamente nel 1942. Ricordiamo ai lettori, che la Diocesi di Ostuni fu soppressa (1818-1821) e fu affidata in amministrazione perpetua agli arcivescovi di Brindisi (1821-1986).

S.E. Mons. Arcivescovo Tommaso Valeri era in carica già dal 1910, e Lo Scudo riportò la prima notizia riferendosi alle sue dimissioni. La notizia, narrata dapprima dal Vicario Generale Monsignor Orazio Semeraro, fu riportata con dolore e sopraffazione ma, la lettera dell’Arcivescovo Valeri, in riferimento alle sue condizioni di salute, annuncia l’abbandono dell’incarico.

Nello stesso anno, qualche mese dopo, nel numero del 6 dicembre 1942, Lo Scudo comunica il nuovo Arcivescovo per le due diocesi: S.E. Mons. Francesco De Filippis, vescovo da 11 anni di Veroli (Frosinone). Narra delle sue origini leccesi e di come la notizia sia stata accolta con “un senso di letizia in tutti i fedeli”. La nomina fu ufficiale il 28 novembre 1942.

A 80 anni, nel 1953, nel numero del 4 ottobre, Lo Scudo annuncia le dimissioni di S.E. Mons. Francesco De Filippis. La redazione fa riferimento alle opere buone dell’Arcivescovo e dell’instancabile voglia di aiutare tutti i bisognosi che ogni giorno si interfacciavano con lui. In una nota finale, intanto, viene annunciato che “il Sommo Pontefice ha nominato nuovo Arcivescovo di Brindisi Mons. Nicola Margiotta”. La notizia viene poi confermata nel numero del 2 novembre dello stesso anno. Si fa riferimento al nuovo Arcivescovo come un uomo “energico, fattivo, generoso, tutto per le vocazioni”.

Nel numero del 28 maggio 1975, Lo Scudo annuncia l’ufficialità delle dimissioni – per motivi di età – di S.E. Mons. Margiotta e, nel contempo, annuncia la nomina del Mons. Settimio Todisco come nuovo Arcivescovo metropolita di Brindisi e amministratore di Ostuni. La notizia, supportata dal comunicato del Mons. Orazio Semeraro, fa riferimento al nuovo Arcivescovo e alla sua guida, grazie al quale “una nuova primavera fiorirà nelle nostre comunità ecclesiali”.

Nel 1986, nel numero del 27 ottobre, viene riportata la comunicazione ufficiale del 8 ottobre 1986, in cui l’Arcivescovo Settimio Todisco annuncia la fusione dell’Arcidiocesi di Brindisi e della diocesi di Ostuni, con sede a Brindisi. Fa riferimento all’importanza delle singolarità del caso e della rilevanza di Ostuni come “punto di riferimento per la vita delle nostre comunità” – annunciando, in seguito, che – “la Cattedrale, d’ora in avanti avrà in titolo di Concattedrale”.

Ai 75 anni di età, Mons. Settimio Todisco annuncia le sue dimissioni nel 2000.
Nella stessa comunicazione, fa subito riferimento al suo successore: Mons. Rocco Talucci, e ne parla con grande stima riferendosi a lui come “una cara persona e un bravo pastore”. Nella stessa prima pagina, la lettera di Mons. Rocco Talucci è pregna di parole di fiducia; ringrazia il suo predecessore accennando a come sarà difficile succedere a lui, ma che è certo della “fede nella Parola in quanto si è fatta carne e nella contemplazione di Cristo”.

Nel 2012 è riportata la lettera del nuovo arcivescovo, Mons. Domenico Caliandro. Quest’ultimo ringrazia il suo predecessore con parole di stima e sincera gratitudine affermando:
Ringrazio l’Arcivescovo Rocco (Talucci) che per dodici anni è stato in mezzo a voi come testimone dell’amore del Padre, vivendo con dedizione il servizio alla Chiesa diocesana; allo stesso mondo, saluto e ringrazio l’Arcivescovo Mons. Settimio Todisco: ad entrambi chiedo di continuare a pregare per questa amata Diocesi”.

Arrivati ormai ai giorni nostri, in tempi recentissimi, possiamo conoscere il nuovo Arcivescovo; nel numero di questo mese è in copertina la notizia inerente all’inizio del ministero pastorale di Mons. Giovanni Intini.
Il 10 febbraio 2023, Mons. Giovanni Intini ha iniziato il suo ministero pastorale nell’arcidiocesi Brindisi-Ostuni e, nella sua lettera, annuncia: “vengo per essere collaboratore della gioia della fede!”.

Seguire questo tipo di itinerario storico-cronologico ci offre una panoramica importante; il passaggio di un compito fondamentale da un arcivescovo a un altro è sempre stato effettuato nel massimo della disponibilità e dell’impegno, sia per veicolare messaggi di fede che per onorare il lascito del predecessore uscente.
Adesso inizia il percorso di Mons. Giovanni Intini, al quale la redazione non può che far i migliori auguri!

1 Commento

  1. Montanaro Nella 1 anno fa

    Grazie allo Scudo per questa chiara ed esaustiva panoramica nell ‘aver riportato la storia dei vescovi che abbiamo avuto nel corso della storia nella nostra diocesi , auguro buon viaggio pastorale al nostro nuovo pastore monsignore Giovanni Intini .

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*